Best Manga! Top Three secondo gli autori

Salve a tutti! Sono Bibi ed oggi vi parlerò di manga! E quale miglior modo di introdurre l’argomento se non presentarvi quelle che per noi, i tre autori, sono considerate le più belle, interessanti ed emozionanti storie. Perchè dopotutto un manga, come un libro o come un film, è un’opera volta a far arrivare al lettore emozioni, che siano traducibili in una sonora risata o in un battito del cuore più accelerato. Emozioni che invece di essere affidate a parole o a fotogrammi vengono trasmesse da immagini. Ecco allora che vi presentiamo, tramite immagini e parole, le tre saghe che più ci hanno emozionato.

Partiamo da me, Bibi, ecco la mia personale classifica

Featured image

One Piece

La saga che più amo in assoluto. Seguo l’opera di Eiichiro Oda fin dal primo volume stampato dalla StarComics e, ancora ad oggi, quando è appena stato pubblicato il volume 74, la considero una storia piena di colpi di scena ed emozioni forti, mai banale o ripetitiva. Oda riesce ad inserire elementi e personaggi sempre nuovi senza scalzare i vecchi ma anzi arricchendoli e rendendo la trama sempre più coerente. Ben poche opere riescono a mantenere una tale costanza nel tempo e per questo che, onore all’autore, la colloco al primo posto della mia personale classifica.

Featured image

Hunter x Hunter

Motivi diversi mi spingono a seguire e amare Hunter x Hunter. Manga di Yoshihiro Togashi, il mangaka già celebre per Yu Yu Hakusho (Yu degli Spettri) altra perla degli anni ’90. HxH è un concentrato di azione, follia, logica e ragionamento ma tutto al 100% in chiave fantasy. I personaggi sono di certo uno dei punti forti di quest’opera dove anche il più crudele e folle dei cattivi riesce a creare empatia con il lettore. Tuttavia la bravura di Togashi, e la sua passione, si avvertono maggiormente nelle infinite spiegazioni delle tecniche dei personaggi o delle leggi che regolano i suoi mondi immaginari. Insomma è un’opera che non lascia niente al caso e che fa sentire il lettore coinvolto in tutto e per tutto. E’ per questo che, nonostante le lunghe (lunghissime!) pause di Togashi, colloco l’opera al secondo posto della mia classifica.

Featured image

Bleach

Una delle motivazioni principali che mi fanno scegliere Bleach, di Tite Kubo, invece di molti altri titoli è sicuramente il tratto; gli incredibili disegni di Kubo mi hanno affascinata fin dal primo volume del manga. Oltre a questo la storia è resa interessante da un ritmo narrativo sempre incalzante e dalla molteplicità di personaggi, perfettamente caratterizzati, che esistono nell’universo di Ichigo e compagni. Le stesse categorie a cui appartiene ogni singolo personaggio hanno delle regole non solo comportamentali ma anche stilistiche (basti pensare allo spagnoleggiante mondo degli Arrancar o a quello tedesco per i Quincy!). Il tutto è condito da tanta azione, combattimenti mozzafiato e una spolverata di folklore giapponese che non guasta mai.

Passiamo ora alla classifica della nostra Angy!

Featured image

Death Note

La nostra Angy fa una scelta molto interessante e mette al primo posto l’opera scritta da Tsugumi Oba e disegnata magistralmente da Takeshi Obata. Death Note è forse una delle opere con la trama più intelligente e accattivante di tutti i tempi. Schiere di lettori sono rimasti incollati di fronte allo scontro di cervelli  tra Kira ed L. Il male contro il bene…ma è davvero così? O forse Kira è proprio il giustiziere che il mondo aspettava? L’opera lascia largo spazio all’interpretazione ed il lettore può scegliere con la propria testa da quale lato della giustizia schierarsi. Nonostante i fans siano divisi tra chi predilige la prima parte dell’opera (fino al sesto volume per intenderci) e chi la apprezza nella sua interezza, si può sicuramente dire che Death Note sia uno dei più bei manga degli ultimi anni.

Featured image

Detective Conan

Questa scelta mi tocca particolarmente perchè questo manga , scritto e disegnato da Gosho Aoyama, è uno dei miei preferiti in assoluto. Arrivato alla pubblicazione del volume 85 (in Giappone) le avventure del giovane detective Shinichi Kudo, trasformato per errore in un bambino da un’organizzazione criminale, potrebbero potenzialmente essere infinite. I casi che la brillante mente di Aoyama propone infatti sono tutti diversi e avvincenti, mai ripetitivi nonostante l’elevato numero. E da cornice agli svariati casi di contorno abbiamo la trama principale che sembra degna di un romanzo di Richard Castle. Insomma un manga che non stanca mai, per gli amanti dei gialli è un must!

Featured image

One Piece

Anche con Angy vediamo il manga di Oda in classifica. Amante delle trame d’avventura non poteva mancare, nella sua top three, la storia più avventurosa mai disegnata negli ultimi tempi. La figura del pirata è per antonomasia legata ad azione, emozioni e rum..hem volevo dire risate! In One Piece tutto questo si mischia perfettamente con elementi fantastici e personaggi unici, il che rende l’intera opera, a nostro parere, un capolavoro.

Dulcis in fundo…ecco la Top del nostro Lewis!

Featured image

One Piece

Ritorna immediatamente One Piece! Lo shonen manga numero uno nelle vendite nipponiche ha conquistato anche tutti noi. Per il nostro Lewis le motivazioni cadono sulla straordinaria trama, piena di intrecci sorprendenti che non deludono mai, e sulla caratterizzazione dei personaggi che ti entrano dentro al punto da sentirli come persone familiari che conosci da molto tempo. Non solo, infatti  i personaggi di Oda hanno dell’incredibile per quanto sono numerosi e nonostante questo riescono ad avere ognuno la propria personalità perfettamente distinta dalle altre. Basti pensare agli antagonisti, ognuno di loro ha addirittura una risata diversa in base al proprio carattere! Se non è genialità questa..

Featured image

Fratelli nello spazio

Scelta interessante per il nostro founder. Seinen manga di Chuya Koyama questa è un’opera che tratta ogni genere di argomenti e tocca il cuore del lettore. Fratelli nello spazio non ha un unico protagonista ma riesce sempre a raccontare la storia di tutti i personaggi proponendo peraltro anche argomenti di un certo spessore. Inoltre, secondo le parole dello stesso Lewis, é “l’unico manga che riesce a portarti la luna fino in camera, per poi trascinartela dritta nel cuore”. Più emozionante di così!

Featured image

Shaman King

Concludiamo la classifica di Lewis con un pezzo molto particolare. Shaman King, di Hiroyuki Takei ha come protagonisti personaggi non molto canonici per i manga: gli sciamani. Questo shonen dal percorso di pubblicazione molto travagliato è riuscito ad avere un degno finale sono nella sua seconda edizione, completamente riveduta e corretta dallo stesso Takei (consigliamo infatti la lettura della perfect edition pubblicata dalla StarComics). La storia di Yoh e dei suoi compagni è avvincente, ricca di azione e combattimenti, ma anche di buoni sentimenti e aspirazioni personali forti e motivate. Fondamentali sono poi i legami che uniscono sia gli stessi ragazzi che gli sciamani ai propri spiriti. A chiudere il quadro vi è la classica dicotomia bene/male trattata però in maniera originale attraverso la storia dei gemelli Yoh e Hao. Quale tipo di aspirazione avrà la meglio?

Per oggi dal mondo dei manga è tutto!

Grazie per averci seguito 🙂

Bibi

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...