BookINFront: I quattro libri bagnati dalle mie lacrime

Ehilà ciurma di Everpop! Sono Lewis, domani è primavera, E QUESTO E’ IL NOSTRO CINQUANTESIMO POST, e quindi il minimo che possiamo fare per festeggiare questi grandi eventi (IO ODIO L’INVERNO), è aprire una nuova categoria, quella dei libri che si chiamerà: BOOKSPOP. Quest’oggi vi regalo i 4 libri che più mi hanno fatto commuovere.“Un vero uomo non piange mai”, non so chi l’abbia detto son sincero, ma sincerità per sincerità: “A ME NUN ME FREGA”. Premetto che ho un cuore di pietra, e difficilmente riesco ad  emozionarmi o commuovermi (quando ero piccolo era tutto diverso, persino i filmini dei miei compleanni mi facevano commuovere, sarà per questo che ho finito le lacrime). Ci sono però stati questi quattro libri, che sto per presentarvi, sono riusciti dove nemmeno le persone a me vicine sono riuscite.

Partendo dabbasso, il primo libro è una delle mie letture natalizie preferite: Una sorpresa sotto l’albero di Donna VanLiere.

una sorp

Il libro narra le vicende di due protagonisti,Robert e Nathan , molto diversi tra loro. Basti pensare che Robert è un uomo adulto, avvocato di successo, ma ha un problema: il rapporto con sua moglie e le sue due figlie sta andando sempre più a rotoli; Nathan invece è un ragazzino dolce e timido, molto legato alla famiglia, in particolar modo a sua madre, che si scopre gravemente malata. Le due storie separate tra loro, si vanno poi ad un certo punto ad intrecciare, ed è da lì che scatta la lacrima.

Premesso che è la storia di Nathan ad essere il fulcro che suscita emozioni contrastanti all’interno del lettore, è la scena delle scarpette ad essere la scintilla che porta il mio cuore ad emozionarsi anno dopo anno.

Regalo da parte di mia zia all’età ben 15 anni fa, questo libro continua ad accompagnarmi anno dopo anno, Natale dopo Natale, e riesce ogni volta a farmi scendere una lacrimuccia.

giphy


Il libro seguente è il bestseller che ultimamente ha spopolato in tutto il mondo: Colpa delle Stelle di John Green.

colpa-stelle-libro-cover2_emb4

La trama (conosciutissima in tutto il mondo [sfido qualcuno a non averlo letto]) posso semplicemente riassumerla in una sola frase: due ragazzi malati di cancro si incontrano, si innamorano, e vivono (per quel poco tempo a loro disposizione) la più intense delle storie d’amore.

Hazel e Augustus mi hanno accompagnato durante due giorni in treno, ho praticamente adorato e divorato questo libro (che ultimamente ha alzato un gran polverone per le due scuole di pensiero diverse [Questo libro o lo si ama, o lo si odia]); due viaggi in treno in cui più volte il mio cuore ha perso colpi, in particolar modo le scene finali con Gus all’ospedale. Ma son certo che tutti quelli che l’avranno letto di sicuro sapranno quali altre scene sono da mozzare il fiato. In questo suo romanzo, Green riesce alla perfezione ad arrivare al cuore del lettore, a colpirlo e a lasciare il segno (nonostante la storia potrebbe risultare ai molti, semplice e banale [ma invece, a mio parere, tenera e meravigliosa], un segno indelebile che difficilmente sarà possibile rimuovere.

giphy (2)


Al capolavoro di Green, segue un altro piccolo capolavoro: Io & Marley di John Grogan.

marley

Se potevate avere delle scusanti con colpa delle stelle, stavolta non potete assolutamente dirmi: “Lewis io questo non lo conosco”, non vi crederei mai e poi mai. Il mondo intero conosce la storia del più tenero tra i labrador: il piccolo Marley. Il libro autobiografico, narra le vicende della famiglia Grogan e del loro amico a quattro zampe, durante tutto l’arco della vita di quest’ultimo. Marley darà filo da torcere ai due coniugi, fin dal primo giorno, commettendo le più pazze e assurde marachelle, che solo un cucciolo può fare.

Il libro è semplicemente fantastico, dico davvero, sa farti ridere, sa farti pensare, ma soprattutto sa benissimo come farti commuovere, e ci riesce alla perfezione. La scena che ogni volta rileggo (o vedo in tv) che veramente provoca seri danni al mio povero cuore è quella della morte di Marley, e delle bellissime parole scritte da Grogan, che a mio parere è un gran bravo scrittore (e secondo me anche una persona simpatica), che rimarranno per sempre fisse nel mio cuore:

Un cane non se ne fa niente di macchine costose, case grandi o vestiti fermati… Un bastone marcio per lui è sufficiente. A un cane non importa se sei ricco o povero, brillante o imbranato, intelligente o stupido… Se gli dai il tuo cuore, lui ti darà il suo. Di quante persone si può dire lo stesso? Quante persone possono farti sentire unico, puro, speciale? Quante persone possono farti sentire… Straordinario?

giphy (4)


Infine, uno dei migliori libri del mio grande, grandissimo eroe: Dove sei? di Marc Levy.

dove-sei

La storia narra di due amici, Susan e Philip, amici fin dall’infanzia, legati da un affetto infinito, che sembra destinato a diventare un amore di quelli veri. Ma a ventun anni, la giovane Susan, si unisce ai Corpi di Pace, e parte per l’America, lasciando Philip da solo, che dopo aver sofferto per la mancanza della sua anima gemella, si butterà a capofitto nel lavoro, e conoscerà Mary, che sposerà, e con la quale avrà un figlio, Un giorno però alla loro porta di casa busserà una bambina, con una lettera a lui indirizzata, che si scoprirà essere la figlia di Susan.

Il libro si fonda su concetti come la famiglia, l’amicizia e l’amore, e riesce, pagina dopo pagina, a far commuovere il lettore anche nelle piccole scene di vita quotidiana. E’ un romanzo che va divorato tutto d’un fiato, un romanzo carico di amore, un romanzo in cui si comprende che, a volte l’amicizia sa essere anche molto più forte dell’amore. Come ho già detto per tutto il libro sono sparse qua è là piccole scene commoventi, ma il culmine lo si ha alla fine (se volete leggerlo non spoilero), con la scena che ha saputo farmi piangere lacrime su lacrime, con tanto di singhiozzo annesso. Sarà forse che quando si parla di Marc Levy io son sempre di parte, sarà che i suoi personaggi entrano nel mio cuore come nessun altro sa fare, sarà forse perché lui è l’ideale dell’uomo che vorrei essere; non saprei, ma so di certo che se volete regalarvi una gran bella lettura, questo libro è quello che fa al caso vostro.

giphy (3)

Con la speranza che questa nuova rubrica letteraria sia di vostro gradimento, vi rimando al prossimo post, al prossimo libro, alla prossima storia.

giphy (5)

Commossivamente presente (toh v’ho messo anche Jacob)….(ormai persino nella realtà saluto così) See you soon -Lewis!

P.S. Ora ci sta bene una bella pizza, il nuovo libro di Levy e un nuovo episodio di Scandal.

Annunci

5 pensieri su “BookINFront: I quattro libri bagnati dalle mie lacrime

  1. Di questi ho letto solo “Colpa delle stelle” e anche a me ha fatto parecchio lacrimare (in treno, tornando da Milano, con gli occhi allibiti degli altri passeggeri). Per non parlare del film. Per il resto potrei fare un pensierino per allungare la mia WL 🙂
    PS: Pizza is always the answer

    Mi piace

    • Anche io ho fatto la tua stessa fine in treno! Solo che stavo semplicemente andando a correggere la tesi! ahahaha XD Il film (nonostante abbia la versione stralimited) ancora non l’ho visto! XS Rimedierò!
      P.S. A furia di mangiarla m’è venuta l’intolleranza! XD

      Mi piace

  2. “Io & Marley” per poco non faceva piangere anche me ❤
    Io rilancio di "Tu, io e tutto il tempo del mondo" perchè è in assoluto il romanzo più triste e straziacuore che abbia mai letto. In lacrime già al primo capitolo.
    E poi la duologia di Colleen Hover "Hopeless/Losing Hope", che da noi credo sia "Le coincidenze dell'amore/Le sintonie dell'amore", anche questa fa piangere come poco altro al mondo. E poi "Making Faces" di Amy Harmon, appena uscito con Newton Compton come "Sei il mio sole anche di notte". Lacrime a fiumi, va comprato insieme ad un pacco famiglia di fazzoletti.
    Bellissimo post!
    Eli

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...