Libri Sci-fi – Top Five

Passiamo dalle saghe ai libri di fantascienza. Anche stavolta non farò una vera e propria classifica, ma semplicemente un lista dei cinque libri fantascientifici che ho amato di più.

Piccola premessa.
Chi mi conosce sa che il mio genere telefilmico e cinematografico preferito è il sci-fi. Per quanto riguarda i libri non ho un vero genere, ma comunque mi sta molto molto a cuore. Iniziamo.

Ventimila Leghe Sotto I Mari – Jules Verne

Featured image

Prima di Stephen King, ossia prima dei miei 10 anni, Verne era il mio autore preferito. Sebbene si inserisca nel genere d’avventura, questo è di sicuro un preludio dei romanzi sci-fi. Una storia bellissima, con personaggi fantastici e un mistero di fondi, quelli di Atlantide, che continua a tormentarmi ed affascinarmi, anche alla veneranda età di 24 anni.

Il Ciclo Delle Fondazioni – Isaac Asimov

Featured image

Continuiamo con un mostro sacro del genere come Isaac Asimov e da quello che forse è il suo ciclo più importante, quello della Fondazione. Composto da cinque romanzi per così dire “ufficiali” (e da alcuni discutibili sequel scritti da altri), il ciclo ha preso avvio nel 1952 con la pubblicazione di Fondazione, che però in realtà raccoglieva in buona parte racconti già apparsi su rivista a partire dai primi anni Quaranta; d’altronde era evidente, in quel primo volume ma anche nei successivi, l’influenza non indifferente della Seconda guerra mondiale sull’allora giovane autore di fantascienza, che immaginò un mondo votato al declino e che necessitava appunto di una nuova fondazione, di una tabula rasa che permettesse all’umanità di ricominciare.

Guida Galattica Per Gli Autostoppisti – Douglas Adams

Featured image

Gli scrittori di fantascienza danno spesso l’impressione di prendersi molto sul serio. D’altro canto, come potrebbero fare altrimenti? Si trovano a narrare di eventi catastrofici che secondo loro potrebbero avverarsi in futuro, di distopie e tragedie, di pericolose razze aliene ma anche dei rischi insiti nella stessa razza umana e nella sua brama di potere. Non è il caso di questo primo libro di una saga molto bella, che mescola perfettamente sci-fi a umorismo. La serie, di fatto, non è altro che una parodia delle classiche saghe fantascientifiche che, complice il successo al cinema di Star Wars. Se non amate troppo il sci-fi, ma volete comunque beffeggiarvi del genere, è il vostro libro ideale.

Dune – Frank P. Herbert

Featured image

Quando Herbert si mise al lavoro su questa storia erano infatti ormai passati più di vent’anni dalle prima idea di Asimov per la sua Fondazione, e non a caso qui la guerra tra diverse fazioni umane nello spazio è trattata in modo completamente diverso, visto che non c’erano più una civiltà in decadenza ed un’altra invece che lottava per imporsi e salvare l’umanità, ma due forze, una positiva ed una negativa, che si confrontavano in una battaglia all’ultimo sangue per il potere e la sopravvivenza, in un clima che avrebbe avuto una profonda influenza anche, tra l’altro, sulla stessa saga di Star Wars.

Ma Gli Androidi Sognano Pecore Elettriche? – Philip K. Dick

Featured image

Eh, lo so, detta così, penserete che vi sto prendendo per il c*lo! In realtà, questa non è nient’altro che la versione letteraria di nientepopdimeno di Blade Runner, il film sci-fi che ha fatto storia, che probabilmente è la storia del sci-fi. Se proprio dobbiamo dirla tutta, non solo è stato il fautore di Blade Runner, ma anni più tardi anche la base d’ispirazione di Battlestar Galactica. E se non sapete di cosa sto parlando (NON PRENDETELA A MALE) ma chiudete tutti e andate a farvi una cultura. Cultura Vera!. n libro bellissimo, interessante ma deprimente – il che non è necessariamente un difetto. Ambientato in un mondo morente, distrutto dalle mani dell’uomo, ricoperto come un velo funebre da una polvere radioattiva grigia. Le città vuote, quasi ogni forma di vita scomparsa o morente. Tutto è destinato a finire: mobili, case, androidi e persone. E’ questa la forza del libro. Ok, la smetto o sarei capace di continuare in eterno e portare avanti una tesi sulle differenze ideologiche che dividono il libro dal film. Prendetemi in parola!

 Adesso mi zittisco e lascio a voi la parola, come sempre, per commenti, impressioni, domande e suggerimenti.

Molto alla Gossip Girl style… XOXO.

-Angie

Annunci

3 pensieri su “Libri Sci-fi – Top Five

  1. Quando vedo “Ma gli androidi…” penso sempre che all’università lo fecero studiare per un corso, ma l’anno dopo in cui lo frequentai io, ancora oggi mi mangio i gomiti!

    Lo sci-fi non è il mio genere preferito (di solito sono per il fantasy), però Douglas Adams e Isaac Asimov mi piacciono molto!

    Mi piace

    • Avrei pagato oro per studiarlo all’università. Ribadisco, il sci-fi è il mio genere preferito cinematografico e televisivo. Sui libri sono meno serrata, ma condivido Adams e Asimov sono meravigliosi. 🙂

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...