XMASPOP 15: Best (Xmas) Movies by Lewis&Angie

Oh oh oh Everpoppini buoni e belli! E’ tempo di parlare di film! Questo vuol dire post a 4 mani con la mia Angie-girl! 

Eh si, Christmas Is Coming.
E come nella migliore tradizione natalizia, è giunto il momento di fare una scorpacciata di film ben attinenti al periodo. Non è stato facile decidere. Sebbene fossimo partiti con 5 film, mi è risultato troppo difficile scegliere: la mia infanzia, anzi, tutta la mia vita passa attraverso questi film.

ChristmasLabels

15dic.jpg

I FILM DI ANGIE

Il Grinch

Un curioso eremita che ha il cuore di due taglie troppo piccolo, il Grinch, vive con il suo cane Max in una grotta in cima al Monte Sbriciolaio. La sua dieta quotidiana è a base di succo di lattuga, olio extra-vergine di castoro e latte acido. Disturbato dalle gioiose e multicolori celebrazioni natalizie di ChiNonSo, la cittadina ai piedi del monte, il Grinch medita di privare gli abitanti del Natale. Alla fine, tuttavia, scoprirà che il Natale a ChiNonSo non è soltanto fatto di giochi e regali.

Jack Frost

La famiglia Frost è molto unita, nonostante il lavoro conduca Jack lontano da casa anche per lunghi periodi: Jack fa il musicista e con la sua band è impegnato nelle tournee, al termine delle quali ritrova gli affetti che per lui contano di più, la moglie Gabby e il figlioletto Charlie. Ma un giorno dentro questa situazione irrompe la tragedia: al ritorno da uno spettacolo, Jack ha un incidente d’auto e muore. La moglie e il figlio devono inventarsi una nuova vita. E’ difficilissimo per tutti e due, ma, quando arriva Natale, nella cittadina ricoperta di neve, Charlie, che ha ora 12 anni, costruisce un pupazzo col quale, poco dopo, comincia a parlare. Il pupazzo risponde con la voce di Jack.

Edward, mani di forbice

Peggy Boggs, rappresentante di cosmetici in cerca di clienti, si reca nel sinistro castello in stile gotico situato ai margini del centro residenziale in cui vive, e vi trova uno strano giovane, pallido e spaurito, che al posto delle mani ha delle cesoie. Questi vive solo, dopo la morte improvvisa del suo inventore-padre, avvenuta prima che potesse applicargli le mani e la sua imperfezione gli causa gravi difficoltà. Peggy, impietosita, lo porta nella sua casa, per farlo vivere con la sua famiglia, composta dal marito Bill, dal figlio adolescente Kevin, e dalla figlia Kim. Lo strano ospite desta subito la curlosità delle pettegole amiche di Peggy, che se lo disputano, attratte morbosamente dalla sua “diversità”, e entusiaste dei mirabili lavori che Edward è capace di fare con le sue forbici: tagliare gli alberi e i cespugli in originali forme di creature umane o di animali, tosare i cani e realizzare per le signore eleganti pettinature.

Mamma, ho perso l’aereo – Mamma, ho riperso l’aereo: Mi sono smarrito a New York

La madre di Kevin però ha rinchiuso il bambino in soffitta, in castigo. Così nella fretta Kevin viene dimenticato a casa. All’inizio si diverte un mondo ma poi comincia a preoccuparsi, soprattutto quando giungeranno a fargli visita due ladri alquanto maldestri. Li sistemerà per le feste (siamo a Natale). – Kevin, il piccolo protagonista, questa volta non perde l’aereo. Semplicemente decolla con quello sbagliato. E mentre la sua famiglia parte per la Florida, dove trova acquazzoni e temporali, lui si diverte nel più costoso albergo di New York usando la carta di credito di papà. Nel frattempo però sono fuggiti di prigione i due loschi figuri del primo episodio.

Miracolo nella 34ma strada

Tony, il Babbo Natale che inaugura i festeggiamenti natalizi dei grandi magazzini di Cole a New York, è ubriaco, e così viene sostituito in tutta fretta, su idea della dinamica direttrice del marketing, Dorey Walker, da Kriss Kringle, anziano signore che già aveva rimbrottato aspramente l’uomo per la sua condotta scandalosa, e sembra (e sostiene personalmente di essere) l’autentico Babbo Natale. La figlioletta di Dorey, Susan, è conquistata da Kriss, che le promette per Natale una nuova casa, un papà ed un fratellino.

La neve nel cuore

Per le vacanze di Natale, il figlio più grande della famiglia Stone porta a casa la sua ragazza per farla conoscere ai genitori, ai fratelli e alle sorelle. Gli Stone – abbastanza bohemiens nello stile – accolgono la ragazza (una newyorkese molto tenace e ipercinetica) con un misto di imbarazzo, confusione e ostilità. Prima che la vacanza sia finita, alcuni rapporti andranno in pezzi e altri se ne formeranno, saranno rivelati molti segreti, e la famiglia Stone sopravviverà a questa prova grazie alla sua straordinaria capacità di amare.

The family man

Quando tredici anni fa Jack Campbell ha lasciato Londra per fare pratica presso una prestigiosa società americana, ha promesso alla sua fidanzata del liceo, Kate che sarebbero rimasti lontani soltanto per un anno. Oggi, siamo alla Vigilia di Natale e Jack è un frenetico single di Wall Street, super pagato e con uno stile di vita altissimo mentre Kate è soltanto un ricordo lontano. Un giorno, Jack si addormenta per svegliarsi in una disordinata camera da letto nel New Jersey, accanto a Kate, più vecchia di 13 anni, con un neonato che piange nella stanza accanto ed una bambina di sei anni che lo chiama papà. Per Jack sarà solo la prima di una lunga serie di sorprese.

Love actually – L’amore davvero

Dal nuovo Primo ministro scapolo che si innamora di una ragazza giovane e carina del suo staff a uno scrittore che fugge nel sud della Francia per dimenticare la donna che l’ha tradito e trova l’amore sulle sponde di un lago da una donna sposata che sospetta che il marito stia allontanandosi da lei a una giovane sposa che scambia il riserbo del migliore amico di suo marito per qualcos’altro da un ragazzino che cerca di conquistare l’attenzione della ragazza più irraggiungibile della scuola a un vedovo che cerca di costruire un rapporto con un figliastro che conosce appena da una giovane americana disperata che finalmente trova il coraggio di parlare con un collega di cui è segretamente infatuata da tempo a una matura rock star che tenta si ripropone ma, come al solito, non vuol scendere a compromessi. L’amore getta tutti nel caos…

I FILM DI LEWIS

Il Grinch

Il film che il Natale te lo fa amare PER FORZA! Al Grinch sono legati i più bei ricordi della mia vita (e non solo della mia infanzia), i miei Natali più belli, ma anche quelli più tristi. Conosco a memoria ogni singola battuta, ed adoro la canzone cantata da Cindy Chi Lù. La mia scena preferita? Beh ce ne sono tante, ma per citarne qualcuna: – Quella con Marta che addobba la casa con il cannone. – Il Grinch alle prese con il suo Eco. – Il Grinch e le sue opere di convincimento. Ma la parte più dolce del film rimane quella incentrata sull’infanzia del Grinch.

Mamma ho perso l’aereo 1/2

E’ quel film di Natale che proprio non puoi evitare di vedere. Quello che ti ricorda che il gran giorno è ormai alle porte! Ricordo che all’epoca l’attore protagonista era uno dei miei preferiti in assoluto, e quando venni a sapere di ciò che gli era successo ne rimasi profondamente deluso. Per quanto riguarda la pellicola ci sono diverse scene che adoro, ma nessuna può battere la scena degli angeli con la “pazza signora” del secondo film (sigh sigh). Sì il secondo era di certo il mio preferito. Adoravo il gioco del pc!

Babbo Natale Cercasi

51m3kET9y2L

Il film narra le vicende (divertentissime) di una pignola produttrice televisiva, alla ricerca del  Babbo Natale perfetto per il suo Show. Tra i vari canditati alla parte si presenta il VERO Babbo Natale, che dopo 200 anni di lavoro sta cercando il suo perfetto sostituto.

Se le feste son un po’ tristi, c’è sempre questo film a rallegrarmi la giornata. Per me è, e resterà sempre, il film Natalizio più divertente di sempre. Ovviamente è tutto merito della mitica Whoopi che si trova di punto in bianco a dover vestire i panni di una irriverente futura Babbo Natale.

Una promessa è una promessa

locandina (1)

Questo è il film di Natale che ogni anno mi avvicina a mio padre, è il nostro film! Io Arnold proprio non lo digerisco ma in questo film devo ammettere che non è male! E’ una storia tenera e dolce, ma allo stesso tempo ricca di divertimento e tante tante risate!

Fuga dal Natale

locandina

QUESTO FILM MI FA RIDERE A CREPAPELLE, ogni santa volta! Tim Allen è da sempre un grande comico, e riesce  dimostrarlo in ogni suo film. Fantastica è la scena delle lampade, e della successiva chiamata della figlia che rovina i programmi. Bisogna ammetterlo, il film è superiore al libro, soprattutto sotto l’aspetto comico!

Miracolo nella 34° strada

Non esiste film di Natale che ogni anno riesca a farmi tornare bambino come questo! La piccola Susan è uno dei personaggi del grande schermo più teneri di sempre, nonché una dei pochi che riesce a farmi commuovere come un moccioso! Questo film racchiude il vero spirito del Natale!

Mrs. Santa Claus

download (1).jpg

La povera Mamma Natale, stanca di vivere all’ombra del marito decide di provare uno percorso che permetta al marito di attraversare il mondo in meno tempo. Capita però che, per un incidente dovuto alle renne, ella è costretta a vivere per qualche giorno nella normalissima e disagiata America.

Questo è IL MIO FILM DI NATALE. Adoro Angela Lansbury proprio per via di questo film, che mi ha permesso di conoscerla anche attraverso la sua fantastica voce (è un’ottima cantante credetemi). Questa è senz’altro una pellicola seria, con tanto di morale, e di tema importante di fondo (l’indipendenza femminile). E’ un film che riesce a farmi sorridere, e si anche un po’ commuovere, per tutte le bellissime scene e canzoni che lo compongono. Inoltre in questo periodo se sentite squillare il mio cellulare, sentirete senz’altro la prima canzone di questo film!

greca

Chiedo scusa per la lista lunghissima, ma ognuno di questi film ha significato molto per me. Ognuno di questi film mi ha insegnato qualcosa. Perché in fondo il Natale ruota intorno alle persone che amiamo. E perché si, il Natale è Amore.

-Angie

Ce ne sono tanti altri di film che amo, ma non potevo certo iniziare con i miei sproloqui! Non in questo periodo di feste! Io vi invito come sempre a commentare, e a farmi sapere i vostri film preferiti! Nel frattempo.

Oh oh Oh See you soon! -Lewis

bannerino natalizio

 

Advertisements

17 pensieri su “XMASPOP 15: Best (Xmas) Movies by Lewis&Angie

  1. Tutti gli anni li ripassano in TV e ogni anno li riguardo. E anche se mi lamento che non c’è mai nulla di nuovo, in realtà mi ci sono affezionata a questa routine e gli immancabili sono: “Miracolo sulla 34esima strada“, “Il Grinch“ e “Una poltrona per due“!

    Mi piace

  2. Miracolo nella 34ma strada e Mamma ho perso/riperso l’aereo rientrano tra i miei preferiti!
    A questi titoli aggiungo : Un amore sotto l’albero (Un film stupendo! Se non l’avete visto vi consiglio di recuperarlo!) ; Blizzard La renna di Babbo Natale e Babbo Bastardo!
    Ovviamente non posso non citare i classici che vengono riproposti sempre durante le festività natalizie. Tipo: Piccolo Lord ; Piccole Donne ; Il giardino segreto e quello di Sara (“Loely Sara” cartone) di cui non ricordo il titolo !

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...