Libri, Letture, e (La) Recensione: Tutta colpa di mia sorella! di Annamaria Trevale

Ed eccoci giunti a mercoledì Everpoppini belli! Quest’oggi torniamo a recensire libri. Stamane si parla di un libro targato libro/mania nuovo nuovissimo, un libro tutto all’italiana!

12713967_10207218736018536_1213958629_n

TRAMA

Sabrina e Alessia sono legate come solo due sorelle sanno essere, pur essendo diverse come il Sole e la Luna, soprattutto per quanto riguarda gli uomini: diffidente la prima, liberale l’altra. Mentre Alessia vive con leggerezza la sua nuova relazione con Guido, dirigente dell’azienda per la quale lavora, e spinge perché la sorella frequenti il fratello di lui, Sabrina non riesce proprio a lasciarsi andare: è ancora scottata per una recente delusione amorosa e poi c’è la differenza di età, Giorgio è più giovane. Non mancano le occasioni di incontro e complicità tra i due, ma il cuore di Sabrina non sembra ancora pronto ad accogliere un nuovo amore. Eppure la vita a volte riserva sorprese inaspettate.

La lettura di oggi rientra senza dubbio tra quelle letture prive di pretese, ma giuste per allietare la giornata, e per far fronte al continuo stress lavorativo/universitario che ogni giorno ci pressa. Tutta colpa di mia sorella è un romanzo semplice ma dolce, divertente ed allo stesso tempo maturo, privo di scene strappalacrime e/o “strappa mutande” (per citare una blogger in particolare). E’ un romanzo che tratta d’amore (privo delle banali scene erotiche, che ormai son tutte uguali), di rapporti familiari (in questo caso quello tra sorelle), e di vita quotidiana (in questo caso tenetevi pronti ad immergervi nel quotidiano milanese).
La trama ruota attorno alle due protagoniste, le sorelle Sabrina ed Alessia, due donne diverse sia nell’aspetto, che (soprattutto) nell’animo. Due caratteri forti, ma in modi diversi, capaci di far sorridere il lettore, e spingerlo a sperare che tutto possa andare per il meglio. Questo aspetto è sottolineato dal fatto che le due donne vengono descritte e caratterizzate fin nel minimo dettaglio, apparendo così come due sorelle vere, reali.
Esse, come già accennato, posseggono dei caratteri diametralmente opposti, contrastanti sotto diversi aspetti. Sabrina, la sorella maggiore, è una persona seria e composta, precisa, ordinata, quadrata! Le piace che tutto quadri, che tutto vada come deve andare, persino quando si tratta della vita di sua sorella minore, sulla quale veglia come una seconda madre. E’ inoltre (e ho apprezzato molto questo aspetto) una donna in carriera, pronta a tutto pur di affermarsi nel campo lavorativo. Se però Sabrina è la classica sorella metodica e tutta d’un pezzo, Alessia non poteva che essere il rovescio della medaglia. Frizzante, allegra, ed energica, possiede una verve fuori dal comune e non riesce a star ferma nemmeno per un minuto. E’ un vero e proprio uragano di allegria e spensieratezza, che cerca di vive ogni giorno come se fosse l’ultimo, e questo incide infatti sulla sua vita amorosa. Ed ecco il punto in comune delle due sorelle, ciò che unisce nonostante le infinite diversità: L’AMORE. L’amore, che è la principale “nemesi” delle sorelle. Da un lato è visto in modo “classico”, ed rappresentato dall’uomo (preferibilmente della stessa età o più grande) gentile, premuroso ed intelligente, con il quale condividere passioni ed interessi. Dall’altro lato invece l’amore è vissuto alla giornata, vien preso così come viene, e non possiede un volto o caratteristiche ben precise.
L’amore, nonostante sia una grande incognita, rappresenta il punto di partenza del romanzo, ed anche il suo filo conduttore.
Ciò che però ho apprezzato maggiormente del romanzo è invece il rapporto tra Sabrina e Alessia, l’impegno (che traspare) dell’autrice nel riuscire (ed essere riuscita) a creare una storia romantica, che si fonda su un rapporto familiare un tantino incostante. Il continuo contrasto caratteriale tra l’apprensiva Sabrina e l’energica Alessia, mi ha letteralmente trascinato all’interno del romanzo, costringendomi a macinare pagine su pagine, di appuntamenti, incomprensioni, e romanticismo. Le loro diversità, i loro discorsi e le situazioni che vedono entrambe protagoniste, generano momenti divertenti ed esilaranti, ma anche scene dolcissime (come la scena della pizzeria). Il rapporto tra le sorelle, ed i loro contrasti, vengono inoltre sottolineati dal diverso stile narrativo che l’autrice riesce a dare alle due voci narranti, che sembrano tremendamente reali, sia per il modo di pensare, sia per quello di agire.
Un altro aspetto che mi ha fatto apprezzato ulteriormente il romanzo è l’ambientazione. Capitolo dopo capitolo mi è sembrato di esser tornato nella mia amata Milano, tra passeggiate, cene ed aperitivi. Viene qui descritta una Milano viva ed in continuo movimento, la che ho vissuto per diversi mesi (ringrazio per questo l’autrice, che è riuscita a farmela rivivere, restando al caldo tra le quattro mura della mia camera).

In conclusione, il romanzo è semplice e piacevole, e si legge in poche ore, soprattutto perché si viene letteralmente catturati dalle vicende di Sabrina e Alessia, ed in particolar modo dal romanticismo inaspettato di quest’ultima. Devo dire che tra le due preferirei decisamente Sabrina, ma ammetto che quella che più mi ha coinvolto è Sabrina, con il suo spumeggiante carattere, ed i suoi dubbi amorosi. La narrazione è matura e scorrevole e va dritta al punto, senza soffermarsi su descrizioni e “allunga brodi”. Insomma è una lettura perfetta per questi tristi ed uggiosi weekend casalinghi.


9788898562978

Titolo: Tutta colpa di mia sorella Autrice: Annamaria Trevale Editore: libro/mania Genere: Romance Prezzo: 1,99€

Che dire se non VE LO CONSIGLIO. Visto il prezzo accessibile, e il numero ridotto di pagine, non vedo perché dovreste lasciarvelo scappare! Nel frattempo mi piacerebbe sapere cosa ne pensate, magari sapere che idee vi siete fatti leggendo trama e recensione.

See you soon! -Lewis

Advertisements

6 pensieri su “Libri, Letture, e (La) Recensione: Tutta colpa di mia sorella! di Annamaria Trevale

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...