A Tutto Manga: Più vivi di così {Bloody Mary di Akaza Samamiya}

 

bloody-mary-001

Nome: Bloody Mary

Autori: Akaza Samamiya

Casa editrice originale: Kadokawa Shoten

Casa editrice italiana: JPOP Manga

Numero volumi: 4 (In Corso)

Genere: Shojo – Soprannaturale

 

TRAMA

Mary è un vampiro immortale spinto da un unico desiderio, all’apparenza irrealizzabile: morire. Solo Maria, l’ultimo discendente di una famiglia di esorcisti, potrebbe ucciderlo…se solo sapesse come fare! Tra i due nasce così un patto: finché Maria non avrà scoperto come eliminare i vampiri, Mary sarà la sua guardia del corpo, proteggendolo dai pericoli che abbracciare il retaggio di esorcista poterà nella sua esistenza. 

CONSIDERAZIONI

bloody-mary.jpg

Vita e morte. Per alcuni è importante la prima, per altri…invece no! Questa frase però riassume perfettamente il tema principale di Bloody Mary, un manga di vampiri, preti, e trame oscure.
Partiamo parlando della trama. Viste le premesse potrebbe sembrare un manga un tantino banalotto, il classico manga di vampiri e mostri vari, genere che ormai si svende (e infatti mi è sembrato strano che l’autrice avesse puntato proprio su questo genere). La storia però, più che sui vampiri (mi spiegate Bloody cos’è?) si fonda sui misteri, sui segreti, e sugli animi oscuri dei personaggi. E di misteri, credetemi, questo manga ne ha in quantità, a partire proprio dai suoi due protagonisti.

Maria è un giovane prete, discendente di un grande esorcista, che però non possiede poteri per esorcizzare i vampiri. E’ inoltre uno studente debole e mingherlino, che viene spesso preso di mira dalle creature della notte che tentan sempre di togliergli la vita. E’ un tipo intelligente, dal carattere forte, e nasconde (a mio parere) svariati segreti. Sono proprio questo suo carattere, e questo alone di mistero che aleggia intorno a lui, che lo rendono un personaggio enigmatico. Di lui ho potuto apprezzare senz’altro la sua scaltrezza, l’astuzia, e quella vena di oscurità, che lo rende un personaggio non tanto buono.
Bloody invece è un vampiro tormentato, che vuole essere fatto fuori, proprio da Maria (visto il sangue che scorre nel giovane prete). E’ un vero fessacchiotto, e nasconde forse un segreto ancora più grande di Maria, a partire dal colore dei suoi capelli. Caratterialmente (come ovvio che sia in una coppia di protagonisti) è l’opposto di Maria, e nonostante la sua forza, che mette a servizio dell’umano, è piuttosto ubbidiente e remissivo.
Insieme formano un duo particolare, assai variegato, e con del potenziale niente male (infatti penso che continuerò la serie proprio incuriosito dal sapere cosa si nasconde nell’ombra del passato dei due protagonisti).

Per quanto riguarda i disegni, essi si sposano perfettamente con la trama. La caratterizzazione grafica dei personaggi è il tratto distintivo dell’autrice, che predomina rispetto agli altri elementi grafici presenti nell’opera. Forme sinuose e slanciate si alternano costantemente con i classici “momenti deformed”, corrispondenti alle scene più divertenti e meno serie.

In quanto ad ambientazioni e temi mi ha ricordato Rosario+Vampire (che è il mio fumetto vampiro preferito), He’s My Vampire, e a tratti Vampire Knight. Per quanto riguarda invece la tipologia del manga, vi dico solo che in Giappone viene pubblicato su Asuka (Kadokawa Shoten), e infatti si spiegano le tavole nelle quali è possibile notare i continui approcci dei due protagonisti, le situazioni, ed i loro atteggiamenti.

Bisogna ammettere che, nonostante abbia letto solamente il primo numero, questo fumetto è riuscito ad incuriosirmi per la costante misteriosa che mi ha tenuto compagnia dalla prima all’ultima pagina. Mi chiedo cosa potrà mai riservarmi la storia dal secondo volume in poi!


Quanto amate i vampiri, e i manga che parlano di essi? Fatemelo sapere con il classico commentino mi raccomando!

See you soon! -Lewis

Advertisements

2 pensieri su “A Tutto Manga: Più vivi di così {Bloody Mary di Akaza Samamiya}

  1. Manga che parlano di vampiri? Ho già gli occhi a cuoricino. E ovviamente Rosario+Vampire è nell’olimpo dei manga che parlano di vampiri. 😄 E proprio a Marzo potrei aver letto l’intera serie di He’s My Vampire. O.o
    Che mi intriga nella tua recensione però è il fattore aggiunto dell’esorcismo, che io adoro. *_* Fila diretto in WL, grazie Lewis. 😉

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...