Febbre a Fumetti: Il Napoli Comicon 2016 di Everpop

E’ passata una settimana dalla conclusione del Napoli Comicon, ed io sono qui per farvi la bloggocronaca dei giorni che furono! SIETE PRONTI? Questo post è spassoso, divertente e ricco di aneddoti.

DAY ONE

Partenza ore 07:20, in compagnia di Eri e Dani. Arrivo in stazione alle 8.10. Attesa de La Svamps fino alle 8.50. Partenza per la fiera.
Penultima fermata e…Dani si rende conto di non avere dietro nessun documento. Inizia a sudare freddo, ma per fortuna ci sono Lewis e La Svamps lì con lei (che ovviamente non possono fare nulla). Arriviamo davanti l’entrata di Piazzale Tecchio, e ci separiamo:  Svamps e Dani, insieme a Cristina e Susi (gente che dovete assolutamente conoscere), a fare la fila “normale” che però di normale non aveva nulla, ed io quella per accreditati. Stranamente alle 9.40 son già dentro, ma…c’è la fregatura: c’è una seconda fila all’ufficio accrediti. Entro nell’ufficio tutto soddisfatto da questa nuova situazione, ma questa felicità dura poco: dopo nemmeno 10 persone i laccetti per i pass sono finiti! Arrivo davanti alla ragazza degli accrediti col musone, ma proprio quando sto per prendere il pass e andare via arriva lo scatolone con tantissimi lacci! YEEEEEH BOTTA DI CIULO!
Entro in fiera e mi fondo all’ufficio autografi, per prenotare la sessione con Don Rosa (sappiatelo da ora, non sono riuscito manco una volta ad essere estratto). Nell’attesa della venuta di Gio, amico fidato di file ed autografi, corro a salutare la mitica e unica Mirka Andolfo (autrice di Sacro Profano, di cui leggerete presto un’intervista). Compro il suo nuovissimo albo “Heaven Kitchen” e insieme ad esso “Kill the Granny 2.0” (gli sketch qui sotto). Chiacchiero con gli autori di “Kill the Granny 2.0” Francesca Mengozzi e Giovanni Marcora, due ragazzi simpaticissimi con cui ho riso per tutta la durata dello sketch (che è bellissimo). Sappiate che San Gatto – Santo Patrono delle Polpette ha conquistato uil mio cuore. Nel frattempo da Mirka s’è fatta una fila lunga quanto quella della posta il primo del mese!
Mi ricongiungo finalmente con il resto della banda (Lile, Susi e Dani [che però fugge via alla ricerca delle action figures dopo manco 5 minuti), e iniziamo a girovagare per la fiera, tra i vari stand, tra cui quello della Tunué dove son stati tutti gentilissimi e dolcissimi! In questo primo giorno gli ospiti non erano tantissimi, e i cosplay erano un po’ scarsi…ma la folla era immane! Tra sconti, prezzi stracciati e qualche battuta passa il tempo e arriva anche Eri, e ovviamente l’ora del pranzo. Ora momento scena epica.
Usciamo fuori, e nello stesso momento, io e Svamps adocchiamo una panchina semivuota sulla quale siede un solo povero ragazzo. Inizia la corsa pazza tra me e Lile…vinta ovviamente da me che do il meglio grazie al mio scatto finale. Grazie a Santa Erika (che mi porta anche un megapanino con le polpette) che tira fuori le salviette imbevute, il nostro pranzo è salvo. Momento epico del pranzo: Lile che inizia a commentare i cosplay che ci passano davanti: “Wah ma quella Sailor Moon si è mangiata tutte le guerriere sailor!!”
Tornati all’interno girovaghiamo per i padiglioni mancanti, quello dell’Asian Village, davvero carino, e quello del Gamecon, che mi ha un tantino deluso. Alle 15.30 siamo nuovamente all’interno del primo padiglione, a fare la fila per Mirka (SI ANCORA!) spostatasi allo Stand Panini, per l’annuncio del suo nuovo fumetto “Contro Natura” (arriva Leslie pig amici!). Torniamo a girare ancora per gli stand, con la Lile che fa le battutacce, Daniela che si nasconde dalla macchina fotografica, e Lewis che insegue e intervista Vanessa Cardinali! Al ritorno fortunatamente niente problemi (non per Lile). Di seguito il bottino!

napoli-comicon-2016-everpop (9)

DAY TWO

Sabato triste e uggioso per me ed Eri che arriviamo in tempo in fiera bagnati ed infreddoliti. Riesco (a botta de chiul) ad entrare 5 minuti prima e mi fiondo per la fila allo stand Saldapress per l’incontro con gli attori di Outcast,e riesco ad accaparrarmi il 15 posto, il braccialetto e anche il biglietto per la prima! SBAM! Ci lasciamo lo stand alle spalle, e corriamo prima a prenotarci per Don Rosa, dove le due ragazze delle prenotazioni ci hanno sopportato per quattro giorni, sempre con il sorriso sulle labbra, e sempre pronte per fare una chiacchiera veloce (santissime siete state!). Subito dopo ci fiondiamo allo stand J-POP/Edizioni BD, dal grande e mitico Horne, che ha conquistato me ed Eri per il suo talento e la sua gentilezza. Dopo un’appagante e interessante intervista, che leggerete la prossima settimana sul blog (datemi il tempo di sbobbinare), ed uno sketch incantevole (che un tizio voleva!), salutiamo Horne e il gruppo BD, e iniziamo il giro per la fiera. Riusciamo finalmente a farci sketchare il volume da Mirka, insieme a Domenico (aka Caverna di Platone) e alla mitica Michela (dovreste vedere i loro fantastici sketch fatti da Mirka). Alle 12.00 in punto siamo in Auditorium, dove ci impacchettano i cellulari per non permetterci di registrare la puntata di Outcast (giustamente), trasmessa in anteprima. Pilot fantastico e coinvolgente, e un cast spettacolare, che ci viene poi presentato a fine episodio. Cast al quale riesco persino a fare una domanda (l’ansia di dovermi alzare davanti a 600 persone, presentarmi e parlare davanti ad una telecamera che mi riprendeva). Finito il pannel, ci dirigiamo alla conferenza Star Comics (dove Claudia Bovini ha annunciato due magnifiche e tanto attese PE: Ushio e Tora e Touch), e poi dritti verso lo stand della Saldapress per il MeetNGreet. Io ed Eri ci separiamo, lei allo stand Bao per prenotare lo sketch di Zerocalcare, io a quello Saldapress, dove ben presto incontro tutti i membri del cast. Un ringraziamento speciale va a Wrenn Schmidt, la quale si è persino ricordata il mio nome, e Reg, che è un uomo solare e divertente, con il quale ho scambiato qualche battuta. Ma vi parlerò nel dettaglio di questa cosa prossimamente, in un post tutto dedicato ad Outcast.
Dopo aver salutato il magico cast, vado allo stand Tunué dove incontro prima Arianna Rea Federico Nardo di Monster Allergy, e poi l’intramontabile maestro Paco Roca, del quale ho preso il nuovissimo e incantevole “La Casa”. Terminato lo sketch e l’allegra chiacchierata con Paco Roca, mi ricongiungo ad Eri allo stand Bao, dove la file infinita sembrava scorrere mai. Alla fine però siamo riusciti ad accaparrarci uno sketch con la scena finale di Casablanca, in stilo Zerocalcare. Subito dopo dritti a casa!

napoli-comicon-2016-everpop (8).jpg

DAY THREE

Il più divertente dei tre, trascorso con Eri, Elpo, Fede, ed Isa. Una giornata all’insegna del divertimento e delle risate. Questo terzo giorno è stato anche il più ricco degli altri, in seguenza ho: conosciuto il sensei Lynn Okamoto, che mi ha fatto uno sketch di Kota (protagonista di Elfen Lied), perdo Eri alla fila di Zerocalcare (sì una seconda fila), incontro e chiacchiero con la dolcissima e tenerissima Noelle Stevenson, che si presta ad una sorpresa per la Svamps (che piange come una bambina, quando le passo l’autrice a telefono), saluto Vanessa Cardinali, che mi regala uno sketch delle Suore Ninja, e…INCONTRO UN GRANDE MAESTRO: Silver, il padre di Lupo Alberto (sappiate che riesco a prendere l’ultimo numeretto per la sessione autografi a chiul). Il tutto mentre Eri è ancora in fila per Zerocalcare. Prima di darci allo shopping (sfrenato, visto che acquisto la maggioranza dei fumetti ad 1€ l’uno)…Momento Epico della giornata: LO SBUSTAMENTO DELLE CARTE POKEMON. Il caro Elpo riesce, grazie a me, a trovare delle carte rarissime e inizia a saltellare ed urlare per la fiera. Segue pranzo, dove continua lo sbustamento.
In giro per gli stand veniamo fermati dalla ragazza di Dimensione Anime (visto? ne abbiamo parlato persino sul blog!), che con la sua simpatia ed energia riesce a convincere me ed Eri a partecipare alla pesca misteriosa. Eri ovviamente vince, e riesce a portarsi a casa un’action figure!
Perdiamo poi, “misteriosamente”, Elpidio (più di una volta), ma proseguiamo fino all’Asian Village, dove io ed Eri partecipiamo al quiz di Animeclick, dove falliamo miseramente (io a causa di Madoka Magica). Dopo un giro per il padiglione del Gamecon, dove ci riposiamo al punto Nintendo, e dove mi scappa l’acquisto di una Tee Tee, ci accasciamo nei pressi del padiglione delle mostre (che quest’anno è riuscito a superare tutte le mostre passate). Io ed Elpo ci separiamo dal resto del gruppo, che rimane accasciato, e iniziamo la ricerca di manga “a prezzo buono”, ricerca che mi permette di accaparrare tante belle cose a soli 10 euro. Salutiamo poi la fiera, tra risate e piedi gonfi, e la mia spalla dolorante, con una sbabammissima foto segnaletica allo stand Star Comics!
Come ho detto questo è stato senza dubbio il giorno che ho preferito, perché l’ho potuto passare in compagnia dei miei amici di sempre, e ho potuto conoscere dal vivo altri amici virtuali con cui spesso parlo e scambio opinioni. Maxi saluti vanno a Veronica, Pasquale (che mi ha tenuto compagnia nella fila per Silver), e Enrico (che è stato così gentile da venirmi a salutare da vicino, pur non avendomi mai visto dal vivo, prima di quel giorno).

napoli-comicon-2016-everpop (5).jpg

DAY FOUR

Il quarto giorno non era nemmeno in programma. Ma grazie all’intervento di Santa Madre e Santissima Eri, la quarta e ultima giornata di Comicon son riuscito a non perdermela. Nonostante il ritardo mattutino che ci siamo concessi (colazione al bar, e panini al Conad [che son riuscito a non perdere per strada come successo due giorni prima]), riusciamo ad entrare in auditorium e ad accaparrarci il pass per Michael Cudlitz. Usciamo fuori e decidiamo di fare la fila per il sensei Kaneko, che avevo lasciato (di proposito) per l’ultimo giorno. Fortunatamente, grazie alla compagnia della signora Rossana (oddio mi son scordato, Signora se sta leggendo mi perdoni!) e suo figlio Lorenzo, l’attesa è stata piuttosto piacevole. E’ il mio turno. Mi presento al sensei Kaneko, e inizio a chiacchierae con lui, che si dimostra stra-gentile, disponibile, e tanto tanto simpatico. Salutato il sensei iniziamo a vagare per la fiera, in attesa che si facciano le 14.00. Ci ritroviamo magicamente davanti allo stand Animeclick, dove stavolta riesco a vincere, mentre Eri fallisce miseramente con una domanda su Sailor Moon (proprio non le piaceva da bambina secondo me!). Alle 14.00 ci sediamo in Sala SuperGulp, per la conferenza con il maestro Okamoto, che è una persona tanto pacata, e a mio avviso anche tanto timida. Terminata la conferenza, Alessandra del gruppo Panini (Planet Manga) introduce i nuovi grandi Shonen dell’autunno 2016 (Twin Star Exorcist, Black Clover e Naruto Gaiden dovranno essere miei!). Ore 14.40 CORRIAMO IN AUDITORIUM, che scopriamo essere PIENISSIMO! Riusciamo però a sederci non molto lontani dal palco, e riusciamo a seguire perfettamente la conferenza con Cudlitz, che si rivela essere una persona completamente diversa dal suo personaggio. Ci rivela che nemmeno loro conoscono ancora il nome del personaggio che ci lascerà nella prossima stagione di The Walking Dead, ma ci avverte che ci rimarremo molto male. Si rivela inoltre essere una persona di gran cuore, e lo dimostra alzandosi dal palco e correndo ad abbracciare una fan, seduta accanto ad Eri, e dietro di me (quindi SI’ l’abbiamo visto da vicinissimo!). A fine pannel sono riuscito persino a fare un selfie con lui, o meglio è stato lui a farlo, però come c’era da aspettarsi (a causa della mia sfiga) la foto è venuta sfocatissima! Lasciamo la fiera poco dopo, riuscendo a superare il capannello di persone creatosi attorno a Michael.

napoli-comicon-2016-everpop (3).jpg


Fiuuuuh ho terminato la mia bloggocronaca, ed è ora di tirare le somme:

Quest’anno ho trovato la fiera molto più ordinata, soprattutto nel lato comics/fumetto, meno sul versante telefilmistico (ma essendo stato il primo anno direi che non è andato proprio tanto male). Si è contraddistinta per il numero impressionante di ospiti e grandi autori, ma soprattutto per eventi ben organizzati, e conferenze curate fin nel minimo dettaglio. Lo staff si è rivelato all’altezza, ed ha sempre lavorato con il sorriso sulle labbra, condividendo con noi gentilezza e pazienza. Gli stand erano ben forniti, soprattutto a livello di gadget, anche se non ho trovato nulla di nuovo rispetto lo scorso anno. Avrei preferito trovare più stand con manga a prezzo ridotto, ma non posso certo lamentarmi. Ho adorato i padiglioni dedicati al fumetto, e odiato quelli del Gamecon, che erano oberati di visitatori, che li hanno trasformati in dei cubi fetidi e asfissianti. Come sempre mancano le aree relax, e quelle per il riposo, che sarebbero state utilissime ai visitatori. Manca inoltre un’area ristoro. Il 90% dei visitatori è stato costretto (come me) a dover mangiare per terra, o nelle aree verdi, e questo non mi è parso molto igienico.

E’ l’ora dei BEST!

Horne è quello che più si è meritato la mia stima, sia per l’opera da lui realizzata, sia per la gentilezza con cui mi ha accolto durante l’intervista. Mirka Andolfo e Vanessa Cardinali sono state dolcissime e disponibilissime come sempre. Il maestro Silver mi ha sorpreso, perché a differenza dei suoi altri grandi colleghi, è rimasto fino alla fine per accontentare tutti i suoi fan, senza lamentarsi mai (anzi pensate che quando gli ho chiesto se era stanco mi ha risposto “quando sto con i miei fan non lo sono mai”). Zerocalcare che si fa sempre in 1000 per i suoi fan, anche se questo significa dover predere il treno. Noelle, che nonostante la giovane età si è rivelata essere già una grande autrice. Paco Roca, che nonostante la diversa lingua si è impegnato a capire me, con il mio modo strano di parlare. Ed infine Wrenn Schmidt che è in poco tempo diventata già la mia attrice preferita in Outcast.

 LA GALLERIA

Questo slideshow richiede JavaScript.

IL VIDEO

(Realizzato dall’amico Gio)

 


Spero che questo post vi sia piaciuto! Restate sintonizzati per tutte le altre news legati alla fiera!

See you soon! -Lewis

Annunci

3 pensieri su “Febbre a Fumetti: Il Napoli Comicon 2016 di Everpop

  1. E anche quest’anno me lo sono perso, che depressione! Anche se questo resoconto mi ha trasmesso più di quanto potessi immaginare 😀 (anche io avrei voluto vedere gli attori di Outcast, uffa!)

    Mi piace

  2. Yeeeeeee sono di nuovo su Everpop! No comunque a parte le scomparse ‘misteriose’ di elpidio è stato davvero bello anche per me che non ci capisco un’ acca di questo ‘mondo’! A breve ti manderò le mie foto u.u Ps. Quoto il Best di Horne. Mi sono innamorata anche io! 😍

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...