13ª TAPPA BLOGTOUR “DYLAN MAGON” | Intervista a Steve Luchi

Hooooola Everpoppini belli! Come avrete capito il blog in questi ultimi due giorni ha avuto dei problemi, inspiegabili problemi, che sembrano essersi risolti. Il problema di ieri mi ha portato a pensare, e ho deciso quindi di trasferire (pian piano) il blog su piattaforma Blogger (mi trovate qui). Prima del trasferimento ufficiale però terrò aperti entrambe le piattaforme, per permettere a tutti voi di passare da un blog all’altro!

Ma bando alle ciance! Oggi voglio parlarvi di una cosa FANTASMAGORICA! Del mitico BlogTour dedicato a Dylan Magon, di cui vi avevo già parlato in pagina FB e su Twitter! Un blog tour che vi permetterà di adottare persino qualche gadget. Ma parliamo prima di Dylan e del suo mondo! Nella tappa di oggi il protagonista è Steve, il suo produttore, conosciamolo meglio!

INTERVISTA A STEVE LUCHI

13101582_951686828285086_1145675757_n

Lewis: Nella vita sei un noto Batterista e un Autore / Produttore. Come sei arrivato a fare , di quella immagino una tua grande passione , una vera professione?

Steve: Determinazione e Perseveranza…credo che sostanzialmente siano state queste le cose che più mi hanno portato ad avere , poi , quel “pizzico” di fortuna che mi ha permesso di riuscire a fare , di una vera e propria Vocazione più che passione , la mia professione. Mi sono sempre vissuto la musica a 360° ; nel corso degli anni mi sono avvicinato e appassionato a diversi “stili” musicali a volte anche molto lontani come genere tra loro.  Ho sempre prediletto uno stile semplice nel suonare il mio strumento e nel “concepire” la mia musica , quella che produco e forse, è anche proprio per questa mia “semplicità” di esecuzione, che sono riuscito in questo mestiere. Detto questo, credo che la fortuna , a livello di percentuale , abbia sempre più importanza del talento , ahimè… Soprattutto nel nostro paese. Ecco perchè io , da sempre , mi ritengo estremamente fortunato anche se credo fermamente che i sogni si possano avverare…!

Lewis:Per molti anni sei stato il batterista degli Artidolo 31 prima e di J Ax poi. Quali sono i ricordi più belli legati a questa esperienza?

Steve: Beh , è veramente difficile dire quali sono i ricordi più belli…ne ho a centinaia di belli e decine di meno belli… Quello che posso dire è che , con gli Articolo prima e con Ax dopo , grazie a questi quasi 15 anni di collaborazioni e tournè , ho fatto le più belle e gratificanti esperienze della mia vita , che mi hanno forgiato sia come Batterista che come Producer e Autore. Sicuramente , quello che secondo me possano essere i ricordi più belli , sono i dvd Live che nel corso degli anni ho avuto l’opportunità di fare sia con gli Articolo che con Ax. I dvd  live sono cose che rimangono nel tempo e che quando mi capita di rivedere mi riportano sempre a ricordare anche tutto il resto , sopratutto tutte le ore passate a provare i brani per i vari show per garantire show sempre più belli ed emozionanti. Sono esperienze che è impossibile non portarsi dietro per sempre…

steve-jak.jpg

Lewis: Come hai conosciuto Dylan Magon?

Steve: L’ ho conosciuto nel 2014 a The Voice of Italy. Sono stato il Vocal Coach per il Team Looser , quello di J-Ax , in entrambe le edizioni in cui  Ax è stato Giudice a The Voice. Con Dylan è stato amore vero a prima vista ahahahahaha!!! E sono sicuro che se nel 2014 non ci fosse stato un personaggio mediatico come Suor Cristina , avrebbe vinto lui quella edizione che credo sia stata una delle più belle , se non la più bella di quelle viste finora.

Lewis: Ci racconti un po’ del tuo lavoro? Cosa fa di preciso un produttore?

Steve: ahahahaha beh un produttore Ascolta l’artista  per poi fare di testa sua! ahahahahaha Scherzi a parte, fare il produttore non è per niente semplice…. Io ancora non riesco a definirmi un “vero produttore” benchè abbia già prodotto delle cose. Ci vuole conoscenza e voglia di avanguardia , ci vuole gusto e determinazione nelle scelte , ci vuole una grandissima sensibilità, sia musicale che spirituale,  per poter affrontare la produzione… Amare la musica credo che sia fondamentale per cimentarsi nel difficile mestiere del produttore.

Lewis: Com’è la tua tipica giornata lavorativa?

Steve: Quando non sono in Tour la mia giornata tipo è abbastanza semplice e “ripetitiva” , soprattuto nei tempi e nelle cose da fare. Tendo a svegliarmi presto la mattina perchè credo realmente che il mattino sia fantastico soprattutto per certe cose tipo la ricerca e il nutrirsi di info o vibration da mettere poi in quello che produco! Quindi, colazione e ricerca , mi metto al computer cercando di carpire più cose possibili: notizie , colori , direzioni e prospettive… Mi piace credere di fare qualcosa per essere “all’avanguardia”. Poi mi faccio una mezzora o poco più di rudimenti da batterista sul Pratic Pad , e poi inizio a lavorare alla mia musica col computer con un programma musicale. Io uso da sempre Logic Audio. Il mio “modo” di lavorare nelle produzione varia dal variare dell’artista con o per il quale sto lavorando. Di base mi piace suonare più cose possibili; molto spesso faccio anche i cori ahahaha! In studio ho due chitarre, un basso, tre Batterie e qualche tastiera e mi piace interagire con tutti questi strumenti fin dove posso arrivare io. Poi, quando ho l’esigenza di suonare parti musicali che richiedono di una esecuzione complicata, chiamo i “miei musicisti”…che sono dei veri e propri fenomeni sui propri strumenti!

Lewis: Cosa ti piace di più di Dylan Magon e perchè hai deciso di credere in lui?

Steve: Di Dylan mi piace , oltre che la voce e il suo soul ,  il suo carattere , la sua voglia di rivalsa e determinazione. Impossibile non credere in lui! Chi non l’ha fatto finora è perchè forse non l’ha capito… Non è facile lavorare con una Artista come Dylan che ha una voce che potrebbe cantare tutto ed è un talento vero, con un suono di voce unico e raro per un uomo…Dylan adora anche rappare e quando lo fa non ha niente in meno di tanti rapper Italiani… Quindi , secondo me , è impossibile non apprezzare Dylan, sia come persona, che come Artista… Spero che presto emerga per quello che vale e per quello che è… Ci credo molto e prima o poi ce la farà e quel giorno ci sarò anche io insieme a lui! Credo che Dylan abbia il potenziale per poter diventare un nuovo “Tiziano Ferro Nero” 🙂

13101279_951686511618451_1176704038_n

Lewis: Sempre riguardo le sue canzoni, sapresti individuarne una “che è una dedica d’amore perfetta”?

Steve: Dylan canta molto spesso d’amore…si ce n’è una in particolare che su tutte è una dedica d’amore quasi perfetta…Ma non posso ancora dirvi il titolo… Svelerei troppo!!!!

Lewis: Siamo al Festival di Sanremo, ed è giunta la serata in cui i cantanti devono fare una cover “storica”, quale sceglieresti per Dylan?

Steve: Dipende dalla cover , se dovesse essere un brano in Italiano , forse gli farei realizzare un suo piccolo sogno nel cassetto facendogli cantare “Perdere L’Amore” di Massimo Ranieri oppure un Brano di Giorgia tipo “Come Saprei”…se invece il brano dovesse essere una cover straniera, beh, li ci sarebbe l’imbarazzo della scelta…Ma alla fine gli proporrei di cantare We Are the World…! ahahahah

Lewis: Ti piace leggere? Quali sono i libri che hanno segnato la tua infanzia?

Steve: Si mi piace moltissimo leggere , anche se da qualche anno a questa parte non riesco mai a leggere un libro dall’inizio alla fine! 🙂 In realtà ho sempre letto molto e nella mia infanzia i libri che mi hanno “segnato” di più sono stati i libri di poesie e di racconti di fantascienza, ma anche le biografie dei miti della musica mondiale e dei personaggi che hanno cambiato il mondo. Questo tipo di libri mi hanno sempre affascinato e ne ho tantissimi…in realtà ho un autore moderno “preferito” forse anche due…Uno su tutti è Irvine Welsh ma anche James Frey mi piace tantissimo.

Lewis: Hai un libro preferito?

Steve: Il Lercio di Welsh credo sia uno dei mie libri preferiti anche se non mi sono mai emozionato come quando invece ho letto “un milione di piccoli pezzi” di Frey

Lewis: Hai un film preferito tra quelli tratti da un romanzo?

Steve: Sinceramente no , amo il cinema sono appassionato di cinema ma mi è impossibile sentire di avere un film preferito….

Lewis: Hai mai letto un libro incuriosito da un film che ti aveva particolarmente emozionato?

Steve: Si , non è stato un vero e proprio film , era un telefilm che hanno purtroppo però chiuso subito dopo la prima serie , si chiamva “Flash Forward”.  Mi entusiasmò a tal punto da prendere subito il libro proprio perchè interruppero la serie tv!

Lewis: Quali sono i tre libri che consiglieresti ai nostri lettori?

Steve: Istintivamente vi risponderò così: La Costituzione Italiana , Il Dizionario dell’Etimologia delle parole e infine un piccolo libretto scritto da un certo Paulo Coelho , Il Guerriero Della Luce.

Lewis: Ora una domanda tra musica e letteratura: il miglior accoppiamento (secondo te) Libro-CD

Steve: Un Buon abbinamento potrebbe essere leggere appunto “Un MIlione di Piccoli Pezzi” mettendo su Led Zeppelin 4… A stecca!!!! \m/
Ringrazio tanto i Lit Blogger United per questa intervista e un saluto a tutti! Sostenete Dylan Magon e la bella musica emergente italiana, made in Italy!

REGOLE E GIVEAWAY FINALE

Dopo tutte queste chiacchiere passiamo al succulento bottino che potrete portarvi a casa partecipando a questo blogtour. Qui sotto vi lascio le pochissime regole da seguire e il form per facilitarvi l’inserimento di tutti i dati, pronti?

OBBLIGATORIO:

  • Acquistare il singolo di Dylan su Amazon o iTunes (costa meno di un cappuccino) inviando la stampa a schermo o la mail con conferma dell’acquisto a dylanmagonblogtour@libero.it.
  • Mettere Mi Piace alla pagina Facebook di Dylan Magon

Il resto è facoltativo, ma vi permetterà di accumulare più punti! Punti extra verranno assegnati a chi commenterà le varie tappe e chi condividerà l’evento sui propri social. Tutti coloro che diventeranno fan di Dylan su Twitter ed Instagram riceveranno un video ringraziamento personalizzato!

Modulo Rafflecopter

I PREMI

1° PREMIO
WEEK-END per due persone presso l’Agriresort LE PORCINE sul lago di Bolsena (http://www.agriresortleporcine.it/) + il nuovo singolo il giorno dell’uscita + segnalibro dell’evento + cartolina autografata da Dylan Magon.

2° PREMIO
Partecipazione al BackStage del prossimo video per due persone + 2 T-Shirt dell’evento + il nuovo singolo il giorno dell’uscita + segnalibro dell’evento + cartolina autografata da Dylan Magon.


3° PREMIO
Buono Amazon da 25 Euro + T-shirt dell’evento + il nuovo singolo il giorno dell’uscita + segnalibro dell’evento + cartolina autografata da Dylan Magon.


4° PREMIO
Buono Amazon da 25 Euro + nuovo singolo il giorno dell’uscita + segnalibro dell’evento e cartolina autografata da Dylan Magon.


5° PREMIO
Buono Amazon da 15 Euro + nuovo singolo il giorno dell’uscita + segnalibro dell’evento e cartolina autografata da Dylan Magon


DAL 6° AL 14° PREMIO
Copie cartacee autografate dagli autori con dedica personalizzata dei romanzi partecipanti al blogtour:
IMPURO di MJ Heron, THERE di Leonardo Patrignani, ALBION di Bianca Marconero, CERCAMI NEL VENTO di Silvia Montemurro, MEET YOU ON THE OTHER SIDE di Anna Giraldo, ANATOMIA DI UN CUORE INNAMORATO di Sara Mengo, BALLANDO COL FUOCO di Edy Tassi, NON CHIAMARMI DI LUNEDI’ di Daniela Volontè, IL BACIO DI JUDE di Davide Roma
+ cartolina autografata da Dylan magon e segnalibro dell’evento + cartolina autografata da Dylan Magon e segnalibro dell’evento


15° PREMIO
IL GRAFFIO DEL VENTO (eBook) di Mayra Scott MJ Heron


16° PREMIO
IL CAMMEO DI OSSIDIANA (eBook) di Virginia de Winter


17° PREMIO
Buono amazon da 10 euro + nuovo singolo il giorno dell’uscita + segnalibro dell’evento e card autografata da Dylan Magon.


18° E 19° PREMIO PREMIO
la T-Shirt dell’evento + nuovo singolo il giorno dell’uscita + segnalibro dell’evento e card autografata da Dylan Magon.


DAL 20° AL 35° PREMIO
la Tazza dell’evento + cartolina autografata da Dylan Magon e segnalibro dell’evento.


DAL 36° AL 40° PREMIO
Il nuovo singolo di Dylan il giorno dell’uscita.


DAL 41° AL 50° PREMIO
Card Autografata da Dylan Magon e segnalibro dell’evento.


Ecco I GADGET realizzati in occasione dell’evento 🙂

Gadget

Tutta la grafica dell’evento è stata realizzata dallo studio grafico Catnip Design.
SITO WEB | PAGINA FACEBOOK

wKL8AIz.jpg

Domani è il turno di Silvy, e del suo We found Wonderland in Books! Siete pronti a scoprire una nuova tappa musicale? Restate sintonizzati!
See you soon! -Lewis
13tappa-everpop.png
Advertisements

10 pensieri su “13ª TAPPA BLOGTOUR “DYLAN MAGON” | Intervista a Steve Luchi

  1. Qui si parla del grandisismo Steve Luchi e non ho niente da aggiungere al riguardo! Posso solo dire che io ci sono cresciuta insieme a Lui e insieme alla sua musica ed è un grande punto di riferimento per me e per tutti “quelli come me”…lui sa di che parlo!!! Vai Steve, avrai sempre il mio appoggio e la mia fiducia!! ❤ #SteveÈUnoDiNoi

    Mi piace

  2. Qui si parla di del grande Steve Luchi, penso non ci sia niente da aggiungere! Vorrei solo dire che è stato bellissimo crescere insieme a lui e alla sua musica, per me e per tutti quelli “con la mia stessa malattia”…Lui sa benissimo di cosa parlo!
    Grazie per questa bella intervista e grazie per avermi fatto scoprire un pò del suo mondo…Credo ciecamente in lui, credo ciecamente nel suo lavoro e credo molto in Dylan! ❤

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...