XMASPOP 21: Oh mia DeA – Un Natale in redazione

Buongiorno a tutti Everpoppini belli! Mancan solo tre giorni alla vigilia! Siete carichi? Avete fatto tutti i regali? Io (credo) sì! Come ogni natale che si rispetti, c’è bisogno della storia attorno al camino, oggi ve la offro io, una delle giornate più indimenticabili di questo 2015!

ChristmasLabels

21dic.jpg

UN NATALE IN REDAZIONE

Non molto tempo fa partecipai all’iniziativa della De Agostini Editore, che ti permetteva di vincere un’intera giornata in redazione, semplicemente girando una video recensione: Raccontami di un giorno perfetto. Inaspettatamente vinsi (potete immaginare i miei salti di gioia..in realtà LaSvamps me lo disse prima ancora di vedere il video…SPOILERONA!), e mi fu permesso un giorno in DeA. Quel giorno è arrivato il 18/12/15, una data che certamente non scorderò, e che entra senza dubbio nella top 5 dei miei Best Days 2015. Ma parliamone!

Ore 17.30

Come sempre mio padre è in ritardo, e quindi ci tocca partire tardi da casa, conclusione? TRAFFICO IN TANGENZIALE, e conseguenti maledizioni da parte mia a tutti gli autisti (quindi se eravate in tangenziale a quell’ora, sappiate che vi ho lanciato contro tante brutte parole haha). Fortunatamente arrivo giusto in tempo e mi fiondo al Check In, stranamente desolato (le meraviglie delle tecnologie). “Bagaglio a mano. Gate 9.” “Buona serata a lei eh!”. Salgo al piano superiore e incontro Rosa, admin del blog La Fenice. Vi dico da ora che è simpaticissima, allegra e sempre sorridente, ma soprattutto è di compagnia (nel senso che parla tanto come me). Ci fiondiamo al Gate, non prima di esserci fermati davanti la vetrina de La Feltrinelli, solo per il gusto di dire: “L’ho letto, l’ho letto, quello ce l’ho, anche quello”.

12381204_10206860579344843_937666171_o
Un Lewis all’aeroporto di Capodichino, dopo la lunga corsa!

Ore 18.30

L’imbarco è ancora chiuso, ed ovviamente….RITARDO DI 25 minuti. Fortuna che c’era Rosa con cui chiacchierare, se no succedeva davvero che mi addormentavo su di un sediolino. Quando è atterrato l’aereo l’energia e l’allegria di Rosa sono schizzati alle stelle (credetemi è una cosa indescrivibile).

12400026_10206860579024835_1418195956_o
Pronti per l’avventura!

Ore 19.30

L’aereo parte senza alcun problema. Ci mettiamo comodi, apriamo i libri, ma finiamo a parlare per tutto il tragitto.

Ore 20.45 (?)

Arriviamo all’aeroporto di Milano Malpensa, dove il nostro autista ci aspetta con un cartello. Sappiate che mi son sentito uno di quei vip di turno, o anche uno dei personaggi di quei film (natalizi perché ci sta bene) in cui c’è sempre la scena all’aeroporto. Poiché io SONO un personaggio da film (una commedia), mi fiondo verso l’autista che cercava di individuarci e me ne esco con: “Siamo noi, siamo noi!”. Vi risparmio la faccia dell’autista. Ora, se parlate con Rosa di certo vi racconterà del tipo di fianco all’autista: il signore con il cartello COGLIONE (ma si può dire su di un blog? MBOH al massimo diamo la colpa al tizio), super paparazzato.

Ore 22.00 circa

Arrivo in Hotel La Bussola, un Hotel MERAVIGLIOSO, caldo e accogliente. La receptionist ci accoglie con un sorriso, ci assegna le camere e ci chiede se vogliamo cenare. “Sì. No. Che dici? Sì. Mmmm. Sì!”. Entriamo in ascensore e: “Mi sa che forse è meglio di no!”. Morale della favola? Mi tocca chiamare in reception e dire di no. Ma dovevamo pur mangiare, e quindi ci siamo imbarcati in una successiva avventura, costellata di tramezzini e pizze di patate. Torniamo in Hotel, dove nel frattempo Vanessa e Silvy erano già arrivate da tempo, e la prima cosa che ci viene detta è: “DOVETE PROVARE LA DOCCIA”. Ovviamente non potevo non accettare il suggerimento, e così, dopo esserci salutati tutti e dati la buona notte, corro in camera (ho provato a paparazzarla, ma con tutta l’eccitazione le foto son venute sfocate), e mi fiondo sotto la MERAVIGLIOSADOCCIACHENONDIMENTICHEROMAIPERNULLAALMONDO. Tra stanza, doccia e caldo mi son sentito una star.

12405124_10206860578344818_2007448240_o
La felicità del blogger!

Mi sono addormentato nel momento esatto in cui la mia testa ha toccato il cuscino (anzi i cuscini visto che ne erano tre).

Questo slideshow richiede JavaScript.

Venerdì 18 Dicembre, ore 07.00

Mi sveglio raggiante, mi stiracchio, leggiucchio, e mi butto in doccia (benedetta sarai doccietta). Lascio a malincuore la calda e accogliente doccia, e mi vesto.

10557679_658836890885319_7277179664103985101_o
LEI. La doccia dei miei sogni.

Ore 8.30

Scendiamo (io e le ragazze) al primo piano, nella sala da pranzo: una sala magnifica, tutta illuminata e addobbata a festa, con un albero fantastico, circondato da tre poltroncine. Ma la meraviglia delle meraviglie è il tavolo del buffet…anzi i tavoli! Su di essi c’è tutto, ma ciò che prendo sono: 1 fetta di torta alle mandorle, 1 fetta di torta al cioccolato, 1 cornetto al cioccolato, 1 cioccolata calda (che ovviamente faccio uscire fuori dalla tazza, al primo colpo). Ma credetemi c’era davvero di tutto (le tisane ed i the erano meravigliosi).

Ore 9.30

Il simpaticissimo autista ci passa a prendere, e ci intrattiene allegramente.

12404797_10206860574904732_149291403_o
Selfie da Bloggers!

Questo slideshow richiede JavaScript.

Ore 9.50 (?)

12404251_10206860573144688_5754264_n

Siamo in redazione. Ci viene chiesto di registrarci, ci viene affidato un pass, e una password per il WI-FI. La redazione della De Agostini è un luogo incantevole ve lo dico! Nell’atrio ci sono tantissimi tomi storici e persino una vecchia macchina per la grafica. Un saluto alla receptionist permettetelo perché come sempre io  mi presento da schifo “Siamo quelli della giornata in redazione”…la sua faccia era pressapoco quella da WTF. Incontriamo R. (non posso rivelarvi nulla per ora), che si offre gentilmente di accompagnarci al piano superiore, dove ci attendono gli uffici, e tantissime simpaticissime persone. Ritrovo Francesca, Raffaella, Federica…e incontro per la prima volta VALENTINA! Se non lo sapete, Valentina è quella santissima ragazza che si nasconde dietro la mail che in tanti tartassano per richiedere libri su libri. E’ quella pazientissima donna che ogni giorno risponde a tipo 2000 mail (credetemi ragazzi, se non avete subito risposta, o potrebbe capitare di non riceverne, è solo perché Valentina è letteralmente sommersa dalle richieste).
Ci viene spiegato come funziona la vita in redazione, come nasce un libro, e come finisce su di uno scaffale. Voi non potete immaginare la fatica che c’è dietro ad un libro, io solo ora me ne rendo conto.
Giriamo per la redazione, costellata di libri di ogni genere, fino ad arrivare al luogo (per me) più bello: la sezione grafica! Ci sarebbero tante cose da dire, ma sono spoiler e quindi per stavolta mi censuro. Vi dico solo che le novità DeA sono tante e sono tutte fantastiche (anche più di quelle uscite fino ad ora). Avrei un termine per descriverle, ma anche quello spoilera.
Prima che me lo chiediate vi rispondo. Sì ci hanno regalato dei titoli. Io ho avuto (li ho scelti io): A PIEDI NUDI, A CUORE APERTO di P.Zannoner e NEMMENO IN PARADISO di C. Philpot (che bramavo da un’eternità). Siamo stati sommersi dalle anteprime ve lo dico, e ve le mostrerò man mano durante i mesi che seguiranno. Una cosa però posso dirla e mostrarla: il bellissimo gadget di TROLLHUNTERS!

Questo slideshow richiede JavaScript.

Ore MBOH…Ora di pranzo

Pranziamo insieme all’intero staff e chiacchieriamo (povera Federica alla quale avrò fatto la “capa tanta”, come si dice a Naples). Dopodiché torniamo in redazione.

Ore 15.30

Dopo aver parlato di anteprime, e dato qualche suggerimento a Francesca (che vi assicuro che ha segnato tutto) abbiamo lasciato la redazione, in vista dell’aeroporto.

12398819_10206860572264666_706856835_o
Sorrisi fasulli!

Ore 19.10

Dopo un atterraggio non tanto piacevole, arriviamo a malincuore a Naples, e l’avventura termina.


Ora vorrei ringraziare tutto lo staff De Agostini, in particolar modo Raffaella per aver organizzato una giornata fantastica, in modo impeccabile, e per avermi fatto sentire almeno per una volta #pseudoimportante, Francesca per averci fatto sentire a casa, Valentina e Federica per la dolcezza e la compagnia (e per la pazienza di Vale che è infinita). Voglio inoltre ringraziare Vanessa, Rosa e Silvy, che spero di rivedere presto, perché sono state delle compagne d’avventura fantastiche. Come ho già detto questa è stata senz’altro una delle più belle giornate del 2015. Ci sarà sicuramente qualcosa che ho scordato (come sempre), ma pressapoco l’avventura è stata questa. Un’avventura indimenticabile, che ripeterei sempre!

Questa avventura che potremmo chiamare:
QUATTRO BLOGGER E UN PAIO DI DOCCE. 


P.S. Ho dimenticato di ringraziare il mio Blog, grazie al quale son riuscito a sentirmi un tantinello più figo, almeno per un solo giorno.

greca

Ora SOMMERGETEMI DI DOMANDE! Chiedete ciò che volete, perché io aspetto solo voi.

Oh Oh Oh See you soh-on! -Lewis

bannerino natalizio

Annunci

9 pensieri su “XMASPOP 21: Oh mia DeA – Un Natale in redazione

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...